Tavazzano, operaio muore folgorato su un traliccio: Gianluigi Ragni aveva 25 anni - NOTIZIOSO
Operio morto folgorato Teramo: la vittima è Gianluigi Ragni

TERAMO – Tragedia a Tavazzano dove questo pomeriggio un operaio è morto folgorato mentre lavorava su un traliccio dell’energia elettrica: la vittima si chiamava Gianluigi Ragni, venticinquenne di Campli. L’uomo stava eseguendo alcuni lavori per conto di una ditta che si occupa di distribuzune di energia elettrica.

La scarica elettrica non ha lasciato scampo a Gianluigi Ragni che è morto sul colpo. Alla tragedia ha assistito un collega. All’arrivo dei soccorsi non c’è stato altro da fare che constatare il decesso del povero operaio.

Operaio folgorato a Teramo: i carabinieri indagano sulla morte di Gianluigi Ragni

Sul luogo della tragedia di Tavazzano sono giunti i carabinieri della compagnia di Teramo che stanno indagando sulla dinamica dell’accaduto.

La priorità adesso è accertare che fossero state garantite tutte le misure necessarie in materia di protezione sul posto di lavoro ed individuare eventuali responsabilità nella morte di Gianluigi Ragni, ennesima vittima sul lavoro.

Una tragedia, quella di Teramo, che si è verificata a meno di un mese dalla strage di Brandizzo dove un treno investì ed uccise cinque operai.

Fonte ANSA

Di Vincenzo Borriello

Direttore responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *