Sindrome capelli impettinabili

Capelli difficili da pettinare, bagnati o asciutti che siano? La colpa potrebbe essere della sindrome dei capelli impettinabili. Si tratta di un problema che si pensa possa aver avuto anche un illustre scienziato come Albert Einstein. Naturalmente si tratta di una supposizione che per quanto plausibile, non è corroborata da dati certi. Chissà che non ne soffra anche l’ex premier britannico, Boris Johnson.

Lo ha detto il dottor Ramon Grimalt dell’Università Internazonale di Catalunya, autore di uno studio su questa particolare patologia dei capelli difficili da pettinare.

Questa rara anomalia strutturale dei capelli è conosciuta anche come pili trianguli et canaliculi, capelli inaccioccabili oppure, sindrome dei capelli di lana di vetro.

Che cos’è la sindrome dei capelli impettinabili?

In sostanza la sindrome dei capelli impettinabili è la conseguenza di un’alterazione genetica che colpisce la cheratina. Chi soffre di questo problema, i capelli presentano una forma particolare.

I capelli sono difficili da pettinare proprio causa della loro forma. Il fusto, in questo caso, non è ovale o rotondo, bensì triangolare. A causa di questa caratteristica, anche se bagnati non si riesce a pettinare i capelli, a dare loro una forma.

Questa sondrome può colpire anche tutti fratelli di un nucleo familiare. La situazione migliora con il raggiungimento della pubertà in quanto i capelli diventano più grassi e dunque pesanti, di conseguenza perdono rigidità.

La sindrome dei capelli impettinabili colpisce in particolare le persone bionde e castane. Il problema può essere in parte attenuato con l’utilizzo di condizionante per capelli e shampo contenente zinco.

Questa sindrome non deve preoccupare, trattandosi di una qustione meramente estetca. C’è tuttavia da agiungere che la sindrome dei capelli impettinabili è stata associta a malattie rare come la displasia ectodermica.

Di Vincenzo Borriello

Direttore responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *