insegnante di sostegno sesso studente disabile

Un’insegnate di sostegno avrebbe fatto sesso con uno studente disabile. È quanto denunciato due anni fa dal ragazzo che all’epoca dei fatti aveva 17 anni. Oggi si è tenuta la prima udienza del processo che vede imputata la donna, F.M. di 50 anni. Per l’accusa si è trattata di violenza sessuale su minore.

Stando al racconto dello studente al momento della denuncia, il 5 novembre del 2019 si trovava da solo con l’insegnante di sostegno nell’aula di un istituto scolastico di Firenze. Il minore si sarebbe appoggiato con la testa sulla spalla della donna perchè stanco.

Lei lo avrebbe abbracciato e poi baciato. A quel punto l’insegnante di sostegno avrebbe fatto sesso con lo studente disabile. Concluso il rapporto sessuale, la donna si sarebbe raccomandata con il ragazzo di tacere sull’accaduto.

Lo studente disabile dopo il presunto rapporto sessuale con l’insegnante, invece, non è rimasto in silenzio raccontando tutto alla famiglia e agli assistenti sociali. Al racconto del diciassettenne ha fatto seguito la denuncia querela nei confronti della donna che, nel fratempo, ha continuato a lavorare come insegnante di sostegno.

Fonte La Nazione

Di Vincenzo Borriello

Direttore responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.