ex rettore santuario di Pompei don Antonio Marrese

Don Antonio Marrese, ex rettore del santuario di Pompei è stato ridotto allo stato laico. A comunicarlo è la prelatura della città mariana dopo che papa Bergoglio ha confermato la decisione presa dalla Congregazione del Clero non ritenendo che ci fossero gli estremi per graziare l’ormai ex parroco. L’ex rettore del santuario di Pompei, pertanto, non potrà mai più esercitare il servizio sacerdotale.

L’ex rettore del santuario di Pompei denunciato da un carabiniere

La vicenda giudiziaria di don Antonio Marrese ebbe inizio nel 2016, quando un giovane carabiniere originario di Boscoreale (Napoli) lo accusò di aver avuto delle attenzioni morbose nei suoi confronti nonché di stalking. All’epoca dei fatti il sacerdote era cappellano militare presso il reggimento della Folgore e in seguito alla denuncia del carabiniere, ci fu un provvedimento giudiziario emesso dal Gip del tribunale di Massa Carrara. Don Marrese fu sospeso dal suo incarico con l’obbligo di dimora a Piceno, sua città natale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *