Polmonite cinese, ospedali pieni: quali pericoli per l'Italia? - Notizioso
La Cina ha detto tutto sula polmonit cinese che colpisce i bambini?

Cosa c’è all’origine polmoniti che stanno affliggendo i bambini cinesi, riempiendo ininterrottamente gli ospedali del paese? Sembrerebbe che l’agente patogeno responsabile della cosiddetta polmonite cinese sia il Mycoplasma pneumoniae, un microrganismo che si posiziona a metà strada tra un virus e un batterio. Questo microrganismo sta provocando gravi problemi respiratori nei bambini, superando in gravità una comune polmonite. Ciò è così significativo da rendere inefficaci alcuni antibiotici.

Attualmente, i casi di polmonite che destano preoccupazione stanno affluendo negli ospedali cinesi. Secondo i dati del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie, il tasso di positività all’influenza è in costante aumento dall’inizio di ottobre, nonostante i tassi di Covid continuino a diminuire dopo un leggero picco durante l’estate.

Il vice presidente dell’ospedale Chaoyang di Pechino, il principale centro medico cinese per le malattie respiratorie, ha dichiarato che il tasso di positività al micoplasma tra i bambini è cresciuto del 40%, rispetto al 6% tra gli adulti. Ha anche avvertito che il micoplasma tende a scatenare grandi epidemie ogni tre-sette anni.

La polmonite cinese e i rischi per l’Italia

Le informazioni sono poche e pertanto i virologi non posson fornire risposte. Fabrizio Pregliasco, direttore dell’Ospedale Galazzi di Milano sottolinea come le notizie che fanno arrivare dalla Cina lascianao pensare a polmoniti particolari e più precisamente al batterio Mycoplasma pneumoniae.

Tuttavia il virologo preferisce prendere con le dovute cautele le informazini fornite dalla Cina e pur non ritenendo che allo stato attuale ci sia un pericolo per l’Italia, invita tutti a tenere alta la guardia.

Scetticismo sulla polmonite che sta colpendo i bambini in Cina lo manifesta anche Roberto Burioni che attraverso i suoi canali social invita ad “ignorare gli esperti, non si sa nulla” e aggiunge:

Ho fatto l’errore di fidarmi dei cinesi a inizio 2020, non lo ripeterò questa volta. Le comuni infezioni virali dell’infanzia non causano polmoniti o noduli polmonari.

Di Vincenzo Borriello

Direttore responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizioso