Incidente mortale per Maxi Rolon e il fratello

Maxi Rolon, calciatore di 27 anni con un passato nella cantera Barcellona e il fratello gemello Ariel, anche lui calciatore, sono morti in un incidente stradale avvenuto ieri lungo la ruta nacional 33, in località Pujato. I due fratelli erano in viaggio verso Rosario per fare visita a un familiare. Per cause in corso di accertamento l’auto sulla quale viaggiavano Maxi e il fratello Ariel ha sbandato ed è andata a sbattere violentemente contro un albero.

Fonti della polizia riferiscono che i due fratelli sono morti sul colpo. I gemelli giocavano nelle due squadre della città di Chabás. Maxi Rolon era in forza all’Atlético mentre Ariel giocava con l’Huracán. Profondo cordoglio ha espresso l’Afa per la morte dei due fratelli. In un tweet si legge:

L’Afa esprime profondo dolore per la morte del giovane calciatore Maxi Rolon che aveva difeso i colori dell’Argentina con la maglia della nazionale giovanile e che si consacrò campione sudamericano Under 20 nel 2015.

Cordoglio espresso anche dal Barcellona, club dove il calciatore ha giocato dal 2010 al 2016 sia nella cantera sia nella squadra B.

La carriera di Maxi Rolon

Da giovanissimo Maxi Rolon ha lasciato l’Argentina per inseguire il sogno che accomuna tanti calciatori sudamericani, giocare in Europa. A sceglierlo era stato proprio il Barcellona di Messi. Qui ha fatto tutta la trafila dalla categoria Under 16 fino al Barcellona B.

Durante la sua esperienza catalana, tra gli altri, il calciatore ha condiviso lo spogliatoio Patric, calciatore della Lazio. Il defunto calciatore ha indossato anche la maglia della squadra brasiliana del Santos.

Rolon ha giocato anche in Cile per la squadra del Coquimbo Unido e in Ecuador con la Fuerza Amarilla. La carriera di Maxi Rolon è proseguita in Arabia dove ha giocato con lo Al-Diwaniya prima di tornare in patria all’Atletico.

Fonte Todo Noticias

Di Vincenzo Borriello

Direttore responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.