Maurizio Sabbatino è il carabiniere ferito per sventare una rapina - Notizioso
Torno, ferito il carabiniere Maurizio Sabbatino

(Torino) – Non indossava la divisa ma non è venuto meno al suo dovere Maurizio Sabbatino. Il carabiniere è rimasto gravemente ferito nel tentativo di sventare una rapina in farmacia. Il fatto è accaduto questa sera, lunedì 29 novembre. Il brigadiere, 53 anni, in servizio presso la sezione antidroga della compagnia carabinieri Oltredora, si trovava in una farmacia di corso Vercelli, quartiere Barriera di Milano. Doveva comprare dei farmaci, come un comunissimo cliente.

Mentre il carabiniere Maurizio Sabbatino attendeva il suo turno, hanno fatto irruzione due malviventi. Uno dei due impugnava una pistola, arma rivelatasi a salve. Questo, però, il militare non poteva saperlo. Nonostante ciò, il brigadiere non ha esitato ad intervenire; ha affrontato l’uomo armato, nella colluttazione è riuscito a privarlo della pistola.



È intervenuto il complice che non ha esitato ad accoltellare il militare. Quattro fendenti che hanno ferito gravemente l’uomo. La lama ha raggiunto i polmoni e il fegato. Chi lo ha colpito lo ha fatto per uccidere.

I due criminali hanno afferrato il denaro dalla cassa e sono andati via, sporchi di sangue mentre sul pavimento della farmacia agonizzava la vittima. Sentitosi braccato, uno dei due responsabli si è costituito in tarda serata presso il commissariato di polizia di Madonna di Campagna. Si tratta di un giovane italano di 16 anni. AGGIORNAMENTO :si è costituito anche l’altro rapinatore, ha 18 anni.

Il carabiniere Maurizio Sabbatino trasportato all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino

Il farmacista ha chiesto l’intervento di un’ambulanza. I sanitari hanno stabilizzato il brgadiere Maurizio Sabatino per poi trasportarlo all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino. Lì è stato ricoverato in codice rosso. I medici giudicano le condizioni del carabiniere gravi ma il prcolo di vita sarbb scongiurato.



Intanto è in corso la caccia al complice del sedicenne. I colleghi del brigadiere stanno setacciando ogni angolo della città. Sono stati recuperati i filmati delle telecamere di sicurezza presenti in zona. Si sta facendo ogni sforzo possibile per assicurare alla giustizia anche l’altro criminale.

Fonte Corriere della Sera

Di Vincenzo Borriello

Direttore responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.