Manolo Portanova accusato di violenza sessuale

Manolo Portanova del Genoa è il calciatore di Serie A indagato con l’accusa di violenza sessuale di gruppo insieme ad altre tre persone. A denunciare il trequartista nato a Napoli, classe 2000, con un passato nella primavera della Juventus, è stata una ragazza di 20 anni. Tra i quattro indagati c’è anche un minorenne. Si tratta di persone appartenenti a famiglie note di Siena. È nella città del Palio, infatti, che la violenza sessuale di gruppo si sarebbe consumata. La Siena bene, quella rispettabile. I soliti ragazzi di brava famiglia, insomma.

Leggi anche l’articolo > Stupro a Siena: c’è un calciatore di Serie A indagato

Manolo Portanova è agli arresti domiciliari

Manolo Portanova e altri due dei quattro indagati, si trovano agli arresti domiciliari. Il diciassettenne, invece, è indagato a piede libero. La ventenne presunta vittima della violenza sessuale ha sporto denuncia la settimana scorsa.

La giovane ha raccontato di aver preso parte a una festa tenuta in una casa privata. Lì sarebbe stata violentata da Manolo Portanova del Genoa e dagli altri tre indagati. La giovane è stata ascoltata due volte e dopo i riscontri del caso e la valutazione dei referti medici, sono scattati i provvedimenti.

Ieri ci sono stati gli interrogatori di garanzia davanti al gip di Siena, Jacopo Rocchi. Uno degli indagati si è avvalso della facoltà di non rispondere, un secondo ha ammesso il rapporto sessuale ma a suo dire la ragazza era consenziente.

Una terza persona di quelle coinvolte sarà ascoltata lunedì. Perquisizioni sono state eseguire a Siena e in Sicilia, Sequestrati i telefonini degli indagati, si cercano eventuali foto, video e scambi di messaggi.

Forse può interessarti anche l’articolo > VIDEO Tifoso Colon: vino nell’urna con le ceneri del nonno, festeggia così la vittoria del campionato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *