Juventus - Napoli, quarantena violata: cosa si rischia - Notizioso
Trattativa Mertens Lazio

Juventus -Napoli si è giocata come da programma. Al gol del vantaggio di Dries Mertens ha risposto Federico Chiesa. Il Napoli, nonostante le tantissime assenze, molte di queste a causa del covid, ha disputato un’ottima partita. Fino al tardo pomeriggio si temeva che gli ospiti non potessero schierare Piotr Zielinski, Amir Rrhamani e Stanislav Lobotka, quest’ultimo tra i migliori in campo.

I tre calciatori, infatti, erano stati messi i quarantena dalla Asl di Napoli 2. Non avrebbero dovuto giocare. Questa era la convinzione di molti.

Il Napoli, invece, a messo in campo i tre calciatori che di fatto hanno violato la quarantena imposta loro per essere stati a stretto contatto con dei positivi.

Juventus – Napoli: la procura federale potrebbe aprire un’inchiesta

Non è da escludere che la procura federale possa aprire un’inchiesta su Juventus – Napoli. Tuttavia si tratterebbe, più ce altro, di un atto dovuto giusto per capire bene come sono andati i fatti.

L’aver schieratoPiotr Zielinski, Amir Rrhamani e Stanislav Lobotka, violando la quarantena, difficilmente avrà gravi conseguenze.

Il club di De Laurentiis non rischia la sconfitta a tavolino, cosa che sarebbe accaduta se il Napoli non si fosse presentato allo Allianz Stadium.

Volendo prevedere il peggior scenario possibile, i calciatori in quarantena potrebbero essere multati. Si tratterebbe di pochi spiccioli per chi guadagna milioni di euro.

Multato anche il Napoli? È possibile. Tuttavia si tratterebbe di un danno irrisorio rispetto a quello che sarebbe potuto derivare dal rinunciare a calciatori fondamentali comePiotr Zielinski, Amir Rrhamani e Stanislav Lobotka.

Di Vincenzo Borriello

Direttore responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.