Juventus - Napoli: azzurri mandati al macello - Notizioso
Juventus - Napoli si gioca

Non veniteci a parlare dei valori dello sport. È un discorso da ingenui quando in ballo ci sono milioni di euro. Juventus – Napoli si gioca, o almeno è questa l’indicazione fino ad ora. Il Napoli è partito per Torino, com’è giusto che sia. Peccato che nel frattempo la Asl Napoli 2 abbia disposto l’obbligo di quarantena per altri tre calciatori. Zielinski, Lobotka e Rrahmani. Spalletti non ci sarà, anche lui colpito dal Covid. Incerta la presenza del suo secondo, Domenichini. Pare stia poco bene. Assenti per covid ma anche assenti per la Coppa d’Africa, questa è un’altra anomalia che prima o poi qualcuno dovrà decidersi a risolvere.

Viste le premesse, Juventus – Napoli non può essere una partita regolare. I vertici del calcio stanno mandando gli azzurri al macello e per cosa? Forse una partita di cartello con tante TV collegate non può essere fermata? È questo il problema? Allora liberi di danneggiare tifosi e appassionati di tutto il mondo che si attendono di guardare una partita di calcio; un clasico, per dirla alla spagnola, quando invece assisteranno a… beh, fate voi cosa guarderanno in TV.

Il protocollo covid ha fallito

Alla luce di quanto sta accadendo in Serie A, pare evidente che il protocollo per evitare il diffondersi del virus faccia acqua da tutte le parti. La situazione è peggiorata con la variante Omicron.

È noto che i vaccinati s’infettano, anche se per fortuna pare non con gravi conseguenze. Allora quale soluzione? Quella che non piace alle TV: il campionato va fermato, almeno fin quando i calciatori non abbiano fatto la terza dose.

Secondo gli esperti, infatti, con tre dosi di vaccino si sarebbe al riparo dalla variante Omicron. Dicevamo, dunque, fermare il campionato; questo è ciò che bisognerebbe fare ma che non si farà. Il motivo è facilmente intuibile. Soldi, tanti soldi.

Intanto gli stadi restano aperti e l’utilizzo delle mascherine è un “obbligo opzionale“, ovvero, i tifosi dovrebbero indossarla ma poi fanno ciò che gli pare.

Lo abbiamo visto dalle immagini televisive, in quanti portano la mascherina? Sicuramente non tutti.

Le formazioni di Juventus – Napoli

La follia di lasciar giocare giocare la partita dell’Allianz Stadium si manifesta con forza nelle probabili formazioni di Juventus – Napoli:

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Rugani, Alex Sandro; McKennie, Locatelli, Rabiot; Chiesa, Morata, Bernardeschi. A disposizione: Perin, De Sciglio, Riccio, Stramaccioni, Bentancur, Arthur, Kulusevski, Dybala, Kean.

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Zanoli, Di Lorenzo, Juan Jesus, Ghoulam; Demme, Elmas; Politano, Mertens, L. Insigne; Petagna. A disposizione: Marfella, Idasiak, Costanzo, Spedalieri, Vergara.

Con tutto il rispetto, la panchina del Napoli è inconsistente. È folle anche solo pensare di effettuare un cambio durante la partita.

Non c’è la possibilità per l’allenatore di poter incidere in alcun modo con le sue scelte nel corso del match. In difesa ci sono calciatori palesemente fuori ruolo, ma non potrebbe essere diversamente.

Questa partita non ha senso, Juve – Napoli si preannuncia come una farsa che mette in discussione la regolarità del campionato. A ben pensarci, nel corso di tanti anni, forse ne abbiamo viste anche di peggio, ma lasciamo stare.

Di Vincenzo Borriello

Direttore responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.