l'assassina Lisa Montgomery

Ieri è stata data esecuzione alla pena capitale nei cofronti di Lisa Montgomery. Alla donna, la prima ad essere giustiziata in 70 anni nello stato dell’Indiana, è stata fatta una iniezione letale. L’esecuzione era stata rimandata di 24 ore per consentire una perizia psichiatrica che però non è stata favorevole alla reclusa. È stato dato il via libera all’esecuzione che ha avuto luogo nel carcere di Terre Haute, Indiana. Lisa Montgomery era stata condannata a morte nel 2007 in Missouri.

Chi era Lisa Montgomery

La storia di Lisa Montgomery sembra la trama di un thriller ma purtroppo qui è tutto vero. È stata accusata dell’omicidio di Bobbie Jo Stinnet, una allevatrice di cani uccisa il 16 dicembre del 2004. All’epoca la vittima aveva 23 anni ed era incinta. L’assassina l’aveva scelta proprio per la sua gravidanza.

Lisa Montgomery desiderava un figlio con tutte le sue forze. Il desiderio si era trasformato in ossessione, al punto tale da uccidere pur di avere un bambino. Lisa Montgomery, che all’epoca aveva 36 anni, entrò in contatto con la sua vittima online. Si conobbero su una chat dedicata ai Rat Terrier.

Tra l’omicida e la vittima cominciò una sorta di amicizia virtuale, Lisa raccontò di essere anche lei in attesa di un bambino così le due donne cominciarono a scambiarsi consigli, condividere sensazioni e parlare di tutto quanto ruota intorno alla gravidanza.

Con la scusa di voler comprare un cucciolo, Lisa Montgomery fissò un appuntamento con Bobbie Jo Sinner alla sua casa di Skidmore, in Missouri. Una volta sola con la sua vittima, la strangolò, afferrà un coltello e le aprì il ventre per portarle via la bambina, quando ancora mancava un mese al parto.

L’arresto e il recupero della bambina

Il corpo di Bobbie Jo Sinnet fu ritrovato circa un’ora dopo dalla madre. Allertando i soccorsi, nel descrivre la ferità la madre disse che era come se alla figlia fosse scoppiato lo stomaco. Subito dopo l’omicidio l’assassina fece ritorno in Kansas dove vivevà. Si precipitò a registrare la bambina all’anagrafe come sua figlia.

24 ore dopo la polizia l’aveva già individuata come la sospettata numero 1 grazia a una indagine informatica forense. La polizia fce irruzione in casa di Lisa Montgomery e lì trovò la prova schiacciante: la bambina che oggi è una adolescente e si chiama Vicotoria Jo Stinnet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *