fili di collagene

Mantenere la pelle del viso giovane ed elastica senza la chirurgia estetica è possibile. Una delle grosse novità in fatto di rigenerazione cutanea sonoi fili di collagene. Qui è bene chiarire subito che non bisogna confonderli con i fili biostimolanti in polidiossanone, tantomeno con i fili di trazione a base di acido polilattico. Nel caso dei fili di collagene non serve un ago per applicarli in profondità nel derma. Dunque, nessun intervento invasivo, i risultati sono soddisfacenti e sono una valida alternativa sia al botulino sia a filler.

Cosa sono i fili di collagene e come applicarli

I fili di collagene sono lunghi 7 centimetri. È un prodotto naturale, la sua azione consente da un lato di eliminare le rughe e dall’altro, stimolare la rigenerazione cutanea. Questo ritrovato della medicina estetica si applica sulla pelle, dopo che questa è stata preparata al trattamento. Ma vediamo più nel dettaglio come si applicano i fili di collagene.

Esofliazione della pelle

La prima cosa da fare è l’esfoliazione della pelle. A tale scopo si pratica un peeling meccanico. Prima di procedere aprimo una parentesi sui tipi peeling che può essere, appunto, meccanico, altrimenti detto scrub, enzimatico e chimico. Spiaghiamo velocemente i tre tipi di peeling:

  • Il peeling meccanico rimuove le cellule morte ed è praticato sulla pelle strofinando un prodotto con micro granuli abrasivi. Proprio in virtù del fatto che c’è l’atto dello strofinamento, viene detto “meccanico”.
  • Il peeling enzimatico richiede l’impiego di enzimi che possono essere sia di origine vegetale, sia animale. In questo caso l’azione esfoliante è superficiale. È un trattamento adatto alle pelli sensibili in quanto non altera il PH.
  • Il peeling chimico si esegue con gli acidi BHA e AHA. La caratteristica dei suddetti acidi è che donano luminosità al viso.

L’applicazione

Dopo l’esfoliazione, si passa riscaldare il tessuto. Quest’opperazione è ciò che precede l’applicazione dei fili di collagene. I fili sono applicati uno per volta in zone del viso ben precise come quelle dove sono presenti le rughe.

Si può anche intervenire in via preventiva realizzando una griglia con i fili al fine di favorire la produzione di collagene. In questo caso si procede su tutta la superficie del viso.

A questo punto il trattamento si completa con l’applicazione diun siero a base di cellule staminali, seguito da un massaggio finalizzato all’assorbimento dei fili di collagene.

Sebben i risultati siano visibili già dopo la prima seduta, ne servono almento tre per un trattamento adeguato e un’azione anti-age garantita.

Advertisement

Skin Care: i benefici dei fili di collagene

Quali sono i benefici dei fili di collagene? A seconda delle zone dove vengono applicati, possono riprodurre i risultati del botulino e del filler. ll vantaggio rispetto al botulino è che i fili di collagene non inibiscono il movimento dei muscoli facciali.

Questo trattamento può essere fatto anche da chi ha la pelle giovane. Altra domanda è: quanto durano gli effetti dei fili di collagene. Disipiace dirlo ma questa non è una soluzione skincare definitiva.

A seconda dello stile di vita e dell’esposizione agli agenti atmosferici, in particolare ai raggi del sola, la pelle del viso si mantiene elastica e giovane da tre a sei mesi. La beauty routine per prolungare gli effetti prevede di applicre mattina e sera una combinzione di sieri all’acido ianuronico e alla vitamina C dopo aver lavato il viso.

Di Vincenzo Borriello

Direttore responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.