Festival di Cannes edizione 75

Inizia oggi il Festival di Cannes, preceduto da tutta una serie di polemiche legate al film di Michel Hazanavicius, che ha il compito di aprire la manifestazione.

Il cinema italiano è presente con un nutrito gruppo di autori ed interpreti, a testimonianza del favore che il nostro cinema più impegnato continua a riscuotere.

Nel concorso principale è in gara Nostalgia di Mario Martone con protagonista PierFrancesco Favino. Film tratto dal romanzo omonimo di Ermanno Rea, una storia che parla di passato che ritorna.

In gara per la Palma d’oro c’è anche Le otto montagne dei registi belgi Charlotte Vanermeersch e Felix Van Groeningen. Tratto anche questo da un libro omonimo, questa volta dell’alpinista Paolo Cognetti, è pure questa una storia di sentimenti che vengono dal passato che vede protagonisti Alessandro Borghi e Luca marinelli.

Entrambe le pellicole sono co-produzioni europee con base italiana. Il film di Martone è stato prodotto da Bibi film tv, Lucky Red e Rai Cinema. L’opera dei registi belgi è invece una co-produzione tra Mario Giananai e Lorenzo Gangarossa di Wildside e Sky con distribuzione di Vision.

A sfidare i connazionali nel concorso principale troviamo anche Valeria Bruni Tedeschi con il suo Les Amandiers. Storia autobiografica sul periodo di formazione dell’attrice alla scuola teatrale di Patrice Chereau a Nanterre.

Festival di Cannes, gli altri italiani presenti

Molti altri sono gli italiani presenti al Festival di Cannes a vario titolo. Nella sezione Cannes Premiere troviamo l’attesa serie tv di Marco Bellocchio Esterno Notte, che vede protagonista Fabrizio Gifuni nei panni di Aldo Moro.

La serie, che si concentra sui drammatici eventi del sequestro del presidente del consiglio, ha anche un passaggio nella sala cinematografica in due parti, il 18 maggio e il 9 giugno con Lucky Red.

La sezione Quinzaine des Realisateurs si apre con Le vele scarlatte di Pietro Marcello alla guida di un cast francese per una co-produzione italiana.

La manifestazione vede, inoltre, la prima mondiale di Marcel, esordio alla regia di Jasmine Trinca, presente a Cannes anche in qualità di giurata. La pellicola vede come protagonista Alba Rohwacher ed il cane che dà il titolo al film.

Il film verrà presentato nella sezione Séances spéciales. Si tratta di una co-produzione italiana tra Cinemaundici, Totem Atelier e Rai Cinema.

Anche l’altra sorella Rohwacher, Alice, è al festival per presentare il suo nuovo cortometraggio. Si intitola Le Pupille ed è stato prodotto da Alfonso Cuaròn. La presentazione avverrà durante uno dei tradizionali Rendez Vous con il pubblico.

Infine, ultima ma non ultima, Valeria Golino, che quest’anno è presente al festival non in qualità di attrice, regista o produttrice in concorso, ma come giudice. Presiede infatti la giuria della sezione Un Certain Regard.

Ed ecco dunque il gruppo che rappresenta il nostro paese all’importante festival cinematografico francese sul quale si alzerà il sipario tra solo poche ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.