Stephan El Shaarawy il ladro lo denuncia

Stephan El Shaarawy, attaccante della Roma, non poteva credere ai suoi occhi quando ha ricevuto la notizia di essere indagato per le lesioni procurate all’uomo che lo scorso febbraio aveva tentato di derubarlo. Cosa è accaduto? Il 12 febbraio il calciatore aveva parcheggiato la sua Lamborghini in via Sud Africa. In quel momento di lì passava tale Josè Carlos Sagardia Aliaga, un trentacnquenne orignario del Cile. Dopo un rapido sguardo attraverso il finestrino all’interno dell’abitacolo, l’uomo aveva notato delle banconote. Sembrava un colpo facile, così ha afferrato una pietra, rotto il finestrino e scappato via con il malloppo.

Il ladro, però, non poteva sapere due cose. La prima è che Stephan El Shaarawy era poco dustante, tanto è vero che ha visto la scena del furto. La seconda è che una delle doti pricipali dell’attaccante è la sua velocità.

Infatti il criminale è stato subito raggiunto, nonostante i diversi metri di vantaggio. In questo caso, però, più che da attaccante El Shaarawy si è comportato da arcigno difensore che dopo essere sotto di tre gol subisce pure l’onta del tunnel.

Così il calciatore della Roma è entrato con il pieee a martello. Fallo sfuggito all’arbitro ma non alla prova TV e quindi al giudice sportivo. A dare man forte al calciatore ci sono stati anche i compagni di squadra, non quelli della Roma, ma alcuni passanti che non si sono lasciti scappare l’occasone di dare due calci insieme al loro beniamino. In zona si trovavano alcuni agenti in borghese che hanno proceduto con l’arresto del malvivente.

Furto El Shaarawy: ladro condannato

A fine maggio Josè Carlos Sagardia Aliaga è stato riconosciuto colpevole di tentata rapina impropria e condannato a 1 anno e 4 mesi. In più all’uomo è stata comminata una sanzione di 800 euro. È stato, invece, assolto dal capo d’accusa di lesioni personali in quanto il fatto non sussiste.

Faccenda chiusa? E no, perchè al contempo il giudice ha trasmesso gli atti alla Procura di Roma che ha aperto un fascicolo per le gravi lesioni subite dal ladro e ciò vale non solo per El Shaarawy ma anche per i succitati compagni di squadra, ossia i passanti che assieme al calciatore avrebbero malmentano l’imputato. L’uomo aveva subito la frattura di una costola, la prognosi era di 57 giorni.

James Rodriguez piace al Milan

Forse può interessarti anche l’articolo > James Rodriguez: caratteristiche, video e curiosità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *