Dusty Hill morto il bassista degli ZZ Top

Un grave lutto ha colpito gli ZZ Top. Lo storico bassista Dusty Hill è morto la scorsa notte nella sua casa a Houston, Texas. Il decesso è avvenuto nel sonno. A dare la notizia sono stati i compagni d’avventura Billy Gibson e Frank Beard. Le cause della morte di Dusty Hill non sono note. Recentemente il bassista aveva avuto dei problemi ad un’anca. Per questo motivo non aveva potuto prendere parte al concerto che gli ZZ Top hanno regolarmente tenuto a New Lexon, il 23 luglio. Al suo posto aveva suonato Elwood Francis, fidato tecnico delle chitarre che accompagna gli ZZ Top in tour da oltre 20 anni.

Dusty Hill: una vita negli ZZ Top

Dusty Hill è da sempre fatto parte dello storico trio che componeva di ZZ Top, fin dal 1969. Con la band texana ha registrato 15 dischi tra il 1971, anno del debut “ZZ Tot First’s Album” all’ultimo lavoro in studio “La Futura” del 2012.

Le vendite sono state strabilianti ma indubbiamente sotto il punto di vista commerciale nessuno ha fatto meglio di “Eiminator” del 1983 che con le oltre 10 milioni di copie è diventato disco di diamante.

Per questo lavoro gli ZZ Top fecero un ampio utilizzo di sintetizzatori, scelta che permise loro di ampliare significativamente la loro audience. Da Eliminator furono estratti tre singoli:  Gimme All Your Lovin’, Sharp Dressed Man e Legs, che come il full-lenght ebbero un enorme successo con MTV che trasmetteva i relativi video di continuo.

Una settimana drammatica per gli amanti della musica

Negli ultimi due giorni c’è stata una vera ecatombe per gli amanti della musica, ricordiamo i recentissimi decessi nell’ordine di Mike Howe, cantante dei Metal Church morto a 55 anni, e di Joey Jordison, ex batterista degli Slipknot, morto a soli 46 anni. Notizie, queste, che hanno lasciato sconvolti i fan delle succitate band.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *