rapinatore Onè di Fonte e San Zenone

Una donna è stata uccisa a Signa, in provincia di Firenze. La vittima è Carla Cintelli, 46 anni. Il corpo della quarantaseienne è stato trovato in un appartamento di via Don Minzoni, al civico 18, poco distante dalla stazione di Signa. I carabinieri hanno fermato il fratello della donna, Marco Cintelli, 50 anni.

Stando alle poche indiscrezioni trapelate, Carla Cintelli sarebbe stata strangolata o soffocata. Da quanto è emerso dalle indagini iniziali sul femminicidio, pare che tra la vittima e il fratello fossero soventi discussioni per questioni di denaro.

Il caso è seguito dal pm di Fireze, Vito Bertoni. Al momento non si sa chi abbia allertato i carabinieri ne a quando risale la morte di Carla Cintelli.

L’intervento dei vigili del fuoco fa supporre che sia stato necessario forzare la porta d’ingresso per consentire ai carabinieri d’intervenire sulla scena del crimine. Un delitto, quello della donna uccisa a Signa, che potrebbe essere scaturito in seguito a un litigio, l’ennesimo.

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM DI NOTIZIOSO PER RESTARE AGGIORNATO CON LE NOSTRE NOTIZIE

Fonte La Nazione

Di Vincenzo Borriello

Direttore responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.