Biciclette elettriche: stangata assicurazione, devi farla anche tu - Notizioso
Le migliori biciclette elettriche

Molte persone hanno abbandonato auto e scooter per muoversi a bordo delle biciclette elettriche, un mezzo ecologico che se supera i 25 km orari permette, anzi, permetteva, di risparmiare l’assicurazione oltre che la benzina. Le cose stanno per cambiare dopo la decisione del Governo di estendere l’obbilgo dell’assicurazione per responsabilità civile a biciclette e monopattini elettrici.

Apriamo una parentesi, l’obbligo di assicurzione per le bici elettriche, nonchè di targa, esiste già ma vale per quei veicoli di potenza superiore a 250 Watt. Questi sono equiprati a ciclomotori dunque è anche fatto obbligo di casco per il ciclista, targa e patente o patentino.

Chi è in difetto è soggetto a pesanti sanzioni che, evidentemente, si estenderanno a tutte le biciclette e monopattini elettrici tranne l’essere possessore di patente. Chiusa parentesi

Obbligo di assicurazione Rc su biciclette elettriche e monopattini: chi deve farla

La decisione di imporre la sottoscrizion di una poilzza Rc per i possessori di bici elettirca 250 W è arrivata durante il Consiglio dei Ministri di ieri sera: Adolfo Arso, ha portato il decreto legislativo che recepisce la direttiva europea in materia di RC Auto.

Del resto il ministro Matteo Salvini già da tempo aveva reso noto il suo punto di vista sulla questione, invocando un “giro di vite” sul “monopattino selvaggio”.

Forse, per la sicurezza di tutti, più che imporre l’obbligo dell’assicurazione alle biciclette elettriche sarebbe stato sensato vietare il transito ai monopattini sulle strade urbane e non solo perchè poco adatti a circolare su strade malandate di cui il nostro paese è pieno.

Adesso la domanda è: ho una bicicletta elettrica 250 W, devo sottoscrivere l’assicurazione Rc? La rispostà è sì. L’obbigo vale anche per chi da tempo si muove con questo mezzo di trasporto ecologico con conseguente esborso economico.

Ci auguriamo che il Governo non consenta che accada quanto già succede per le assicurazioni di auto e moto con grandi disparità di prezzi tra nord e sud.

Ecco, magari si potrebbe finalmente decidere di fare qualcosa in questo senso, anche perchè chi già in famiglia possiede un’auto, se non due, adesso dovrà fare i conti con un’ulteriore spesa. E non veniteci a dire che la soluzone è il “preventivatore”, buono solo a confrontare tariffe e condizioni contrattuali delle diverse compagnie.

C’è anche un’altra questione: perchè obbligare ad assicurare le bici elettriche ma non quelle mosse dal solo sforzo fisico? Una persona allenata, in sella ad una bici da corsa può tranquillamente superare il 25 kh/h.

Anche una bici da passeggio può potenzialmente provocare un incidente. Unica buona notizia, la sospensione volontaria dell’assicurazione da parte dei ciclisti fino a 9 mesi. Questa possibilità non è facoltativa per le compagnie assicurative le quali sono obbligate ad accettare la condizione contrattuale.

Fonte La Repubblica

Di Vincenzo Borriello

Direttore responsabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notizioso