Statua Maradona

La selecion ai suoi piedi, com’è giusto che sia, lui che è stato il più grande di tutti. La statua di Maradona, immensa come chi raffigura è stata inaugurata da Lionel Messi davanti allo stadio Unico Madre de Ciutad de Santiago del Estero. La gigantesca statua di Maradona è stata realizzata dallo scultore cordobese, Carlos Benavídez. È stato un momento particolare, la nazionale di calcio argentina giocava per la prima volta dopo la morte del pibe de oro, avversaio il Cile.

Leggi anche > Tatuaggi di Maradona incredibilmente realistici

Maradona appare fiero, a testa alta, mani sui fianchi e pallone tra i piedi. Una postura non nuova a chi conosce le gesta dell’immenso furiclasse argentino. È lo stesso Carlos Benavídez a spiegare al quotidiano Olè il perchè di questa scelta:

Ho scelto una posizione molto partcicolare, risale fin dai tempi in cui giocava con le cebollitas. Aveva quella postura, era solito alzare la testa, con uno sguardo di sfida, per poi tornare a concentrarsi. In quella posa ci sono le caratteristiche di Diego, con il suo amato pallone sulla sinistra. È una storia d’amore eterna.

Le caratteristiche della statua di Maradona

La statua di maradona, interamente ralizzata in bronzo è alta cinque metri. Pesa due tonnellata ed è stata installata su un piedistallo alto un metro. Sul piedistallo c’è una targa con il nome di Diego Armando Maradona, l’anno della nascita e della morte seguito dal simbolo dell’infinito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *